PFM Isoclip: Brevettata a Palagano la prima piastrella in gres da impiegare per l’isolamento termico

E’nato qualche mese fa nel distretto delle ceramiche il rivestimento in materiale isolante su cui inserire una piastrella in gres porcellanato. Si tratta di Isoclip, il rivestimento della facciata di edifici che garantisce, insieme all’isolamento termoacustico, la bellezza delle pareti esterne grazie alla posa delle lastre con il look desiderato. È la soluzione brevettata cui è arrivata PFM, l’azienda di Palagano in provincia di Modena che da 25 anni opera al servizio delle aziende che producono materiale ceramici.
«I numeri aziendali e le nuove soluzioni che sono maturate dalla nostra esperienza dicono che lavorare in maniera efficace nelle terre alte è possibile», afferma Fabrizio Morini, che insieme ai soci Filippo Perini ed Ermanno Facchini ha dato vita all’impresa. PFM oggi conta 50 addetti e 5 milioni di fatturato, ha una filiale a Sassuolo (Mo), la capitale italiana della ceramica, e ha brevettato questo prodotto interamente pensato, sviluppato e prodotto in azienda.
In anni in cui l’attenzione all’isolamento termico – il “cappotto” per le case – è cresciuta costantemente e le soluzioni per realizzarlo oggi sono sostenute anche attraverso il Superbonus 110% e Bonus facciate, Isoclip di PFM è la risposta all’avanguardia per garantire isolamento termico e acustico, senza rinunciare alla bellezza e al comfort.
«Al pari di una facciata ventilata, Isoclip permette di posare le lastre in gres porcellanato personalizzabili con tempi di realizzazione inferiori rispetto a un normale sistema a cappotto. Garantisce la coibentazione e dura nel tempo, senza bisogno di alcuna manutenzione». Nel concreto, insieme al collante, quattro ancoranti meccanici sagomati fissano la lastra in gres porcellanato al panello isolante in Eps e contemporaneamente all’edificio, così da supportare nel tempo tutte le sollecitazioni cui è sottoposto il rivestimento.
Il sistema Isoclip è pronto all’uso. PFM consegna direttamente le lastre con le piastrelle scelte assemblate al pannello isolante Eps, per un rapido montaggio – in 24/36 ore -, anche sulle facciate degli edifici più imponenti, spesso senza ricorrere a ponteggi e o impalcature. con questa nuova soluzione si rivolge ad un pubblico di progettisti, rivenditori, amministratori di condominio, imprese e i general contractor e, naturalmente, anche con i privati.
Lappatura, satinatura, rettifica e ricavo di sottoformati dei materiali ceramici sono le lavorazioni storiche dell’azienda, che raggiunge una produttività di 8mila mq giornalieri nei suoi stabilimenti, altamente automatizzati, con quattro linee di produzione, anche con taglio a idrogetto. Targate PFM, inoltre, le produzioni di pavimentazioni autoposanti e sopraelevate, di pezzi speciali e di incisioni tecniche, oltre all’applicazione di stuoie e reti di rinforzo.